Warning: preg_match(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 4 in /home/customer/www/staging1.untoccodizenzero.it/public_html/wp-content/plugins/pinterest-pin-it-button/includes/simple_html_dom.php on line 1364

Warning: preg_match_all(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 4 in /home/customer/www/staging1.untoccodizenzero.it/public_html/wp-content/plugins/pinterest-pin-it-button/includes/simple_html_dom.php on line 684

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/customer/www/staging1.untoccodizenzero.it/public_html/wp-content/plugins/pinterest-pin-it-button/includes/simple_html_dom.php on line 691

Warning: preg_match_all(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 4 in /home/customer/www/staging1.untoccodizenzero.it/public_html/wp-content/plugins/pinterest-pin-it-button/includes/simple_html_dom.php on line 684

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/customer/www/staging1.untoccodizenzero.it/public_html/wp-content/plugins/pinterest-pin-it-button/includes/simple_html_dom.php on line 691

Il freddo non accenna ad arrivare. La media di Torino si assesta sui 10/12° E chi come me ama e attende l’inverno vero, resterà a bocca asciutta ancora per molto tempo. Se poi ascoltiamo i nonni, che la sanno lunga, che mi dicono che se con la Luna nuova il tempo è rimasto secco e bello, ce lo terremo per altri 40 giorni. Sob.
Così mi rifugio in cucina e cerco di preparare il confort food per il freddo (sperando in un miracolo) attendendo la neve e la pioggia.
Domenica scorsa ho tagliato una delle due bellissime zucche che mi sono rimaste dal lavoro di Novembre per T18. Sono felice perché potrò godere di questo fantastico ortaggio e dei sui benefici ancora per un bel po’ di tempo.
We love zucca :)

Poi a ben pensare siamo in periodo detox, dopo tutte le mangiate (più che quelle forse abbiamo esagerato con il vino durante le feste!) del periodo natalizio. Ben vengano piatti sani e light. Come questa semplicissima vellutata, resa particolarmente accattivante dall’abbinamento con la bottarga e da un pezzetto di pomodoro secco. La giusta sapidità per bilanciare il dolce della zucca. E tanti buoni sali minerali, grazie al riso rosso integrale. Le chicche dal mare e le spezie arrivano dall’amico Roberto Panizza di Palatifini a Genova.

dosi per due persone

zucca mantovana grammi 500
riso integrale Falasco 140 grammi
bottarga di muggine
pomodori secchi 1-tagliato a pezzetti
sale & pepe
olio e.v. di oliva cultivar taggiasca

Pulire ed eliminare i semi dalla zucca. Tagliarla a pezzetti (cercati di fare cubetti più o meno della stessa dimensione) Trasferire in una casseruola, coprire con acqua e cuocere fino a quando la zucca sarà morbida. Aggiustare di sale, non troppo perché tra poco aggiungeremo la bottarga e il pomodoro essiccato.
Frullare con minipimer, aggiungere un filo d’olio e continuare a frullare per circa un minuto.
Nel frattempo che la zucca cuoce preparare il riso integrale. [n.b.potrete anche prepararlo una ventina di minuti prima, in quanto ci vorranno circa 30/40 minuti per terminare la cottura, tempi dimezzati se utilizzerete una pentola a pressione].
Servire: la zucca in ciotole di ceramica, vetro o anche una tazza da tè andrà bene. Scolare il riso, aggiungerlo alla zucca. Con una mandolina affettare la bottarga, decorare con qualche pezzetto di pomodoro secco, due gocce d’olio e.v. e una macinata di pepe.

Chi ha detto che la cucina leggera è triste? Guardate questo piatto! :)